fbpx HUMAN NEEDS - Alviani ArtSpaceAlviani ArtSpace

HUMAN NEEDS

In generale, noi non siamo dove siamo, ma in una falsa posizione. Per un’infermità della nostra natura, noi immaginiamo una situazione e ci poniamo in essa; così ci troviamo in due situazioni diverse, contemporaneamente. L’uscirne è due volte difficile.
(Henry David Thoreau, “Walden, vita nei boschi”, cap. XVIII, 1988, pp. 403 sg.)

Bruno Cerasi a partire dai bisogni dell’uomo, “Human Needs”, ribalta il punto di vista degli oggetti che sono parte della vita quotidiana, mettendo in evidenza, con questa installazione, l’equilibrio dell’umano e la sua ricerca di integrazione in bilico tra poesia e dramma sociale.

 

Bruno Cerasi è nato a Bologna nel 1983. Vive e lavora a Roseto degli Abruzzi (Te).
Si diploma all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila in Grafica d’Arte, nel 2013. I suoi progetti sono un aggrovigliato sistema di resistenze mentali e fisiche, trasformati in codici materici alla costante ricerca di un’armonia d’elevazione spirituale. Ha esposto in Italia e all’estero in mostre personali e collettive, tra le quali, le più recenti: Human Needs, a cura di Lucia Zappacosta, Alviani ArtSpace, Aurum, Pescara (2013); 6th International Student Triennial, Marmara University, Istanbul, Turchia (2013); Apertamente a cura di Andrea Oppenheimer, Lucia Zappacosta e Jane Katarina di Renzo, Palazzo Palladini Biondi, Pescina e Palazzo INGV, L’Aquila (2013); Rediscover – Documenti degli anni ’70 per la stagione in atto a cura di Lucia Zappacosta e Renato Bianchini, Alviani ArtSpace, Aurum, Pescara (2013); L’Orto dell’Arte a cura di Lea Contestabile, Marcello Gallucci e Carlo Nannicola, Castello Piccolomini, Ortucchio, L’Aquila (2013); MutaForma, Museo Michetti – Francavilla al Mare a cura di Lucia Zappacosta (2014) ed espone a Capri The Island of Art una mostra itinerante nei posti più belli dell’isola a cura di Marco Izzolino e Lucia Zappacosta (2014). Ha rappresentato L’Accademia di Belle Arti di L’Aquila in occasione del V Premio Nazionale “Ugo Guidi” di Massa – Carrara (2013).